Nobraino: i “4 + 1” che sbaragliano i palchi

Romagnoli, poliedrici, autoironici. Una band eclettica e di successo nel panorama italiano. La definizione di band Folk Rock, ai Nobraino, calza stretta. Preferiscono considerarsi rock ma con testi raffinati. Formatisi nel 2001 a Riccione (Rimini), anno del primo demo Pressoppochismi, le loro canzoni sono nate all’interno dei magazzini della palestra dove erano soliti allenarsi. Squadra di basket prima, band ‘emotiva’ dopo, come loro stessi dicono “sempre di giocare si tratta”.

Lasciata la carriera agonistica, nel 2006 entrano nel vivo del lavoro; registrano tra una pausa e l’altra dai loro tour. Passano da un progetto unico e degno di nota, come il Fantomatico Tour dei Teatri (2011), tour di brani inediti in forma acustica, nati con la partecipazione e il coinvolgimento del pubblico, che ha preso parte alla nascita delle canzoni; all’uscita del Disco d’Oro, il loro quarto e più recente album. Loro sono ‘i quattro più uno’: Lorenzo Kruger (voce), Néstor Fabbri (chitarra), Bartok (basso), il Vix (batteria) e David Jr. Barbatosta (tromba, chitarra).

nobraino-oro

Abbiamo avuto il piacere di parlare con Lorenzo telefonicamente, prima della loro performance sul palco del Faro, il 28 dicembre.

Siete costantemente in viaggio. Come si fonde questa esistenza artistica itinerante, con la vostra vita privata?

“Francamente sono abbastanza radicato dove vivo. I viaggi sono finalizzati al lavoro che faccio. Fare il viaggiatore non è una mia caratteristica…”.

Vi sentite più a vostro agio in un teatro o in un club?

“Solitamente nei club, ma anche le piazze sono meravigliose. Però i club, da 400 o 500 persone, ti permettono di avere un contatto umano maggiore, fondamentale per noi”.

La vostra storia inizia da un campo di basket e continua sui palchi di tutta Italia. Come si è evoluta la vostra vita?

“Come si forma una montagna? Si fa fatica a risalire agli eventi in maniera dettagliata. È successo. Piuttosto che su cosa sia successo, dovremmo focalizzarci sul come abbiamo fatto a restare assieme, senza ucciderci, dopo tutti questi anni… Siamo riusciti a dare la priorità a quello che volevamo dare alla gente, piuttosto che ad altro. Molti gruppi si rompono prima, perché probabilmente manca la comunione d’intenti. È come un matrimonio: un compromesso; la voglia di raggiungere assieme un obiettivo. Sono questi gli ingredienti di base”.

Il colore con il quale appellate il vostro nuovo album “Disco d’Oro”, è collegato al percorso fatto finora?

“Noi francamente ci sentiamo ancora poco adeguati e impreparati. Lo abbiamo chiamato Disco d’Oro perché ci piaceva chiamarlo così; perché era molto Nobraino farlo; e perché no?!”.

In “Giacca di Ernesto” si evince l’importanza dei costumi e del colore, caratteristica della vostra presenza scenica.

“Crediamo che fare spettacolo voglia dire fare spettacolo. Quando abbiamo iniziato c’era una forte crisi. Non si suonava in giro, non c’erano grosse possibilità e avevamo l’esigenza di farci notare. Predisposizione naturale, sicuramente. Ho notato che c’è una folta schiera di detrattori, che tendono a sottovalutare la nostra musica, perché siamo troppo buffoni. Mi dispiace; mi piacerebbe essere amati da tutti”.

Ultima domanda prima di salutarci: siete quattro… o cinque? Non l’abbiamo ancora capito.

“Siamo quattro, più l’aspirante Nobraino. Barba (David Jr. Barbatosta, ndr) sta subendo un percorso infernale, che non auguro al mio peggior nemico. Vorrebbe con tutte le sue forze diventare Nobraino, il problema è capire se lo diventerà. Si stanno creando scommesse. Peccato sia quotato molto poco”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...