Alzheimer Day 2012: dona la tua Timeline di Facebook

Ecco lo slogan di supporto che da qualche giorno gira sul web, social network blu in particolare. Venerdì 21 Settembre sarà l’Alzheimer Day 2012 e per sensibilizzare l’opinione pubblica, le associazioni invitano a sperimentare per un giorno la perdita della memoria.

Come?  Scaricando un’applicazione dal sito, infatti, si vedrà sparire la propria immagine del profilo ed il prossimo 21 settembre tutti coloro che arriveranno sulla nostra pagina verranno sensibilizzati su quello che ci sta succedendo: una perdita di memoria che per noi sarà solo virtuale, mentre nella realtà invalida moltissime persone al mondo insieme ai loro cari, come è ben raccontato dal video che lancia l’iniziativa.

Sempre su Facebook potete trovare un evento sociale di sensibilizzazione, del quale riportiamo il testo:

**Venerdì 21 Settembre 2012 è la giornata Mondiale Alzheimer**
Ti chiediamo un gesto simbolico: togli la foto del tuo profilo e sostituiscila con questa immagine.
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=421637467894467&set=a.221232177934998.51642.221176457940570&type=1&theater

A VOLTE ANCHE UN PICCOLO GESTO PUÒ BASTARE.

CHI SIAMO:
siamo mariti, mogli, figli, nipoti, parenti di persone affette da questa malattia.
Gente comune che si è conosciuta su FB e ha creato un gruppo (Alzheimer Cafè) nato per raccontarci, supportarci, confrontarci, aiutarci, ascoltarci, consolarci, sostenerci.COS’È L’ALZHEIMER:
tutti su wikipedia potranno trovare l’esatta descrizione.
Noi non siamo medici e preferiamo raccontervela dalla parte dei familiari.
L’Alzheimer è “parola muta”, “mente rubata”, “tragedia silenziosa” che coinvolge non solo il malato, ma tutte le persone che lo circondano.COSA VORREMMO:
che se ne parlasse di più, che si conoscessero tutti i disagi che ci sono dietro a questa malattia (fisici, psicologici, economici), che insieme si trovassero delle soluzioni.
Molto spesso chi assiste un malato di Alzheimer si ritrova solo.
Ancora poche le strutture, pochi i sostegni e ancora troppo poche le persone che conoscono questa malattia.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...